Iscriviti alla newsletter
Seguici su Twitter
Privacy and cookies
 
Venerdì 09 Dicembre 2016

Ultim’ora

Ivass: calo del 6,6% nella raccolta premi

Nel primo semestre del 2016 la raccolta premi nei rami vita e danni del mercato assicurativo italiano è stata pari a 77 miliardi di euro, con un decremento del 6,6% rispetto al corrispondente dato del 2015. Tale diminuzione è derivata dalla flessione nel settore vita che rappresenta il 76% del totale, ma anche il settore danni ha confermato il trend di contrazione

Annunciati i vincitori degli Awards 2016

Siamo lieti di annunciare i nomi dei vincitori degli Italia Assicurazioni Awards e Pensioni & Welfare Awards 2016, che ieri, durante una memorabile serata di gala presso l’Hotel Melià a Milano, hanno premiato le aziende e le figure più prestigiose del settore

Ania, la nuova produzione vita di ottobre

Nel mese di ottobre la nuova produzione di polizze vita individuali raccolta in Italia dalle imprese italiane e dalle rappresentanze di imprese extra-europee, comprensiva dei premi unici aggiuntivi, è stata pari a 6,7 miliardi di euro, in diminuzione del 12,7% rispetto allo stesso mese del 2015, una contrazione pressoché in linea con quella dei mesi precedenti. Da gennaio i nuovi premi vita emessi hanno raggiunto 71,7 miliardi di euro, l’11,8% in meno rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. E’ quanto riportano gli Ania Trends di novembre

Altri articoli...

Start-up Neosurance lancia prima micro polizza al mondo

La start-up italiana Neosurance, vincitrice del premio European IoT Insurtech Award e di altri importanti riconoscimenti a livello internazionale, ha lanciato la prima micro polizza al mondo, che prevede la possibilità di acquistare una copertura assicurativa per brevi periodi di tempo a prezzi molto bassi

Moody's, outlook 2017 negativo per settore assicurativo vita

L’agenzia di rating Moody's ha abbassato da 'stabile' a 'negativo' l'outlook per il 2017 del settore assicurativo vita a livello globale, in seguito alla forte persistenza di bassi tassi di interesse, all’incremento della volatilità dei mercati finanziari e dei cambiamenti a livello regolatorio e normativo che intensificano il clima di instabilità

Il panorama finanziario alla vigilia del referendum costituzionale

Si fa sempre più arroventato e caotico il clima politico man mano che si avvicina il 4 dicembre, il giorno in cui gli italiani saranno chiamati a pronunciarsi sulla riforma costituzionale voluta dal governo Renzi, con un referendum che ha aperto scenari inaspettati. Si parla infatti, in caso di vittoria del no, di possibili dimissioni del Presidente del Consiglio, che su un referendum di dubbia necessità e urgenza ha voluto giocarsi la propria credibilità, si prospettano ipotesi di un eventuale governo tecnico

Banca Generali: raccolta netta 2016 sfiora €5 miliardi

Banca Generali ha registrato a novembre una raccolta di 420 milioni di euro, che ha portato il totale da inizio anno a 4,9 miliardi di euro (+24% a/a). In crescita anche la raccolta gestita di 248 milioni di euro, con un saldo da gennaio di 3,4 miliardi di euro sui medesimi livelli di eccellenza del 2015

Reale Mutua acquisisce compagnie italiane di Uniqa

Reale Mutua ha acquisito le società assicurative italiane del gruppo austriaco Uniqa. L’intesa riguarda l’acquisto di una partecipazione del 99,7% del capitale sociale di Uniqa Assicurazioni spa, compagnia italiana che distribuisce principalmente prodotti Auto, non Auto e Salute, e delle sue controllate, Uniqa Previdenza spa, che offre prodotti Vita tradizionali e index/unit-linked, e Uniqa Life spa, compagnia dedicata a una partnership di bancassicurazione, per un corrispettivo totale di 295 milioni di euro

Allianz, aumentano i rischi per i dirigenti aziendali

Secondo quanto riporta il Global Corporate & Specialty di Allianz (AGCS), i nuovi rischi dell’era digitale, in particolare come quelli legati al cyber crime e alla riservatezza dei dati, insieme a quelli relativi all’incremento del potere e dell’attività degli azionisti e delle autorità di supervisione e regolamentazione, stanno sottoponendo i dirigenti delle aziende a una pressione crescente, soprattutto per il rischio di incorrere in indagini, multe e azioni penali a causa di accuse per presunti crimini o illeciti

Scommettere contro le catastrofi naturali: i cat bond

Nati dall’esigenza delle compagnie assicurative di ridurre i rischi che derivano dal verificarsi dei maggiori disastri ambientali, i cat bond (catastrophe bonds), le obbligazioni-catastrofe, trasferiscono il rischio dall'assicuratore all'investitore, dal momento che la compagnia di assicurazione emette le obbligazioni attraverso una banca che le vende agli investitori. Si tratta di bond ad alto rischio, di classe BB o B, della durata da uno a massimo tre anni, comprati soprattutto da hedge fund e dai maggiori asset manager


Latest News Headlines
Benvenuti sul sito Italia Assicurazioni
La giornalista Alessia Argentieri vi presenta il nuovo sito Italia Assicurazioni
I più letti...