Iscriviti alla newsletter
Seguici su Twitter
Privacy and cookies
 
Mercoledì 21 Novembre 2018

Ultim’ora

UnipolSai, utile netto scende a €427 milioni

di la redazione
14/11/2016

Nei primi nove mesi del 2016 UnipolSai ha realizzato un utile netto consolidato pari a 427 milioni di euro, in calo rispetto ai 602 milioni dell’analogo periodo del 2015, che aveva beneficiato, nella gestione finanziaria, di rilevanti plusvalenze concentrate in gran parte nei primi tre mesi del 2015 e non ripetute nell’anno in corso.

Nel periodo in esame la raccolta diretta assicurativa, al lordo delle cessioni in riassicurazione, ammonta a 9.040 milioni di euro (-11,1% rispetto ai 10.163 milioni registrati nell’analogo periodo del 2015).

Pe quanto riguarda il settore danni, la raccolta diretta al 30 settembre 2016 si attesta a 5.141 milioni di euro (-2,1% rispetto ai 5.252 milioni dei primi nove mesi del 2015), di cui 3.023 milioni (-4,6% rispetto ai 3.169 milioni dei primi nove mesi del 2015) dai rami Auto e 2.118 milioni dai rami Non Auto in crescita dell’1,7% (2.083 milioni dei primi nove mesi del 2015), grazie al buon andamento del business legato alle persone.

Positiva anche la nuova produzione del ramo Auto che ha registrato un incremento di 200 mila polizze rispetto ai primi nove mesi 2015. Dal punto di vista della redditività tecnica il positivo andamento registrato nei rami Non Auto ha consentito di compensare gli effetti del continuo calo del premio medio R.C. Auto determinato dalla forte pressione competitiva in atto.

In tale contesto, UnipolSai ha registrato al 30 settembre 2016 un combined ratio del 96% (96,2% lavoro diretto), rispetto al 95,7% dell’analogo periodo 2015. Il loss ratio si attesta al 68,6%, in linea con il 68,9% realizzato nei primi nove mesi del 2015. L’expense ratio è pari al 27,4% (26,7% nei primi nove mesi del 2015). Il risultato ante imposte del settore è positivo per 381 milioni di euro rispetto ai 653 milioni dei primi nove mesi del 2015 che erano stati fortemente influenzati dalle plusvalenze realizzate nel corso dell’anno.

Nel comparto vita si sta accentuando il rallentamento, già registrato nel secondo trimestre 2016, della produzione. Tale fenomeno riferibile prevalentemente al canale della bancassicurazione, è ascrivibile alla politica commerciale adottata dalla compagnia volta a contenere la produzione di polizze tradizionali su livelli compatibili con l’equilibrio finanziario delle gestioni separate in un’ottica temporale pluriennale.

Nei primi nove mesi del 2016 si registra un volume di raccolta diretta pari a 3.899 milioni di euro, in flessione del 20,6% rispetto all’analogo periodo del 2015 (4.911 milioni). In un contesto di mercato ancora caratterizzato da tassi di interesse molto contenuti, o addirittura negativi sul breve/medio termine, l’offerta commerciale si è conseguentemente orientata verso prodotti di Ramo terzo o Multiramo. UnipolSai S.p.A. ha raccolto premi nel lavoro diretto per euro 2.210 milioni (-7,1%).

In contrazione più significativa la produzione del Gruppo Popolare Vita che, con 1.611 milioni di euro, registra una flessione del 33% rispetto ai primi nove mesi del 2015. Il risultato ante imposte del settore è positivo per 252 milioni di euro (301 milioni registrati nel corrispondente periodo del 2015).



ARTICOLI CORRELATI

Latest News Headlines
Benvenuti sul sito Italia Assicurazioni
La giornalista Alessia Argentieri vi presenta il nuovo sito Italia Assicurazioni
I più letti...