Iscriviti alla newsletter
Seguici su Twitter
Privacy and cookies
 
Martedì 17 Ottobre 2017

Ultim’ora

Smart car e contatori al top del mercato dell'Internet of Things

di la redazione
08/02/2017

Il mercato dell’ Internet of Things ha raggiunto in Italia i 2 miliardi di euro, con una crescita annua del 30%, trainata in particolare dagli smart meter, i contatori a gas intelligenti per la misurazione dei consumi, e dalle smart car, che hanno conquistato un consistente segmento del mercato (25% per i contatori e 24% per le auto), sfiorando un valore pari a un miliardo di euro. E’ quanto emerge dall’Osservatorio Digital Innovation sull’Internet of Things del Politecnico di Milano.

Per quanto riguarda lo Smart Metering (i contatori intelligenti per la misura dei consumi) e lo Smart Management nelle utility (la gestione in remoto per rilevare guasti, manomissioni, localizzazione, etc.), si tratta di un settore che si è sviluppato molto anche in seguito all’applicazione dei nuovi obblighi normativi che hanno portato a un parco di 350.000 contatori gas già installati per le utenze industriali e 1,2 milioni per quelle residenziali.

Per quanto concerne le smart car, in Italia le auto connesse sono 5,3 milioni, un settimo del totale parco circolante: nella maggior parte dei casi (88% dei veicoli) la connettività è garantita da box GPS/GPRS per la localizzazione e la registrazione dei parametri di guida con finalità assicurative, anche se stanno crescendo velocemente (+135%) le auto nativamente connesse.

Dall’analisi emerge poi come, per quanto riguarda il resto del mercato, si siano consolidate soprattutto le soluzioni di Smart Building (18%), in particolare per la videosorveglianza e la gestione degli impianti fotovoltaici, quelle di Smart Logistics (11%) per la gestione di flotte aziendali e antifurti satellitari, con 700.000 automezzi connessi tramite SIM, quelle di Smart City & Smart Environment (9%), tra cui si segnalano 200.000 mezzi di trasporto pubblico monitorati da remoto e 600.000 pali di illuminazione intelligente.

Per quanto riguarda la Smart Home invece, al momento ha conquistato un segmento ancora limitato di mercato, pari al 7%, anche se in continua crescita soprattutto con applicazioni di antintrusione e termostati controllati a distanza, e lo Smart Asset Management (5%) per gestire da remoto 340.000 gambling machine, 300.000 ascensori e 80.000 distributori automatici.

sia dalle applicazioni che sfruttano la connettività cellulare (1,47 miliardi di euro), sia da quelle che utilizzano altre tecnologie come Wireless M-Bus o Bluetooth Low Energy (530 milioni di euro, +33%).



ARTICOLI CORRELATI

Latest News Headlines
Benvenuti sul sito Italia Assicurazioni
La giornalista Alessia Argentieri vi presenta il nuovo sito Italia Assicurazioni
I più letti...