Iscriviti alla newsletter
Seguici su Twitter
Privacy and cookies
 
Martedì 17 Ottobre 2017

Ultim’ora

Millennials a assicurazioni

di la redazione
26/04/2017

I giovani rappresentano non solo il presente ma soprattutto il futuro di un Paese. Ma le aziende sanno ascoltare le loro esigenze e i loro bisogni? BNP Paribas Cardif, lo ha fatto promuovendo una ricerca realizzata dalla start-up Friendz, per rilevare il sentiment dei millennials sulla customer experience nei mercati digitali, con un focus sul mercato assicurativo.

I risultati? Sotto molti punti di vista sorprendenti. Nonostante i luoghi comuni, è emerso che i millennials hanno una buona opinione del mondo assicurativo e sono tanti gli utenti digitali che, nonostante la giovane età, sono in possesso di un'assicurazione oltre a quella dell'auto o della moto, con particolare preferenza per le polizze vita o per la protezione della casa.

La ricerca, innovativa e unica nel suo genere, è stata condotta tramite app su un campione di 1.000 utenti digitali (18-35 anni) della community di Friendz, che per l'occasione sono stati coinvolti anche attraverso domande "non convenzionali" dove hanno potuto esprimere la loro creatività inviando selfie o video come risposta.

I giovani hanno, quindi, un livello di soddisfazione alto: quasi sei su dieci (56%) valutano, infatti, l'esperienza con la propria assicurazione positiva e solo il 3% negativa. Sul perché si ritengano soddisfatti indicano come principali motivazioni la "chiarezza su cosa era incluso ed escluso dalla polizza" (per il 42%) e la "comunicazione con l'assistenza" (per il 24%).

Non solo. Chi pensa che ai giovani non interessino le assicurazioni oltre a quelle auto e moto deve ricredersi. Ben il 15% del totale a livello nazionale ne possiede almeno una, con la polizza Vita (49%) e la Casa (41%) le preferite, seguite dagli Oggetti (20%), la Salute (13%) e i Viaggi (5%). Una curiosità: se l'uomo è più attento alla casa, le giovani donne dedicano maggiore attenzione alla salute e alla tutela degli oggetti; la polizza vita è invece prerogativa delle fasce più "adulte" (26-35 anni).

Ma se gli utenti digitali sono particolarmente soddisfatti su molti aspetti, inclusi il prezzo (il 55% ha dato un voto oltre il 7), l'assistenza (56% oltre il 7) e il linguaggio assicurativo (56% oltre il 7), non mancano le criticità, come la velocità del risarcimento, che resta insufficiente per quasi 6 intervistati su dieci (57%). Un aspetto su cui le Compagnie dovranno lavorare per costruire un'assicurazione che sia sempre più in linea con le esigenze dei giovani utenti digitali.

Anche se il mondo assicurativo viene vissuto favorevolmente dai millennials, vi sono poi settori "eccellenti" da cui poter trarre indicazioni utili per migliorare l'esperienza con il cliente. I giovani hanno dato un voto molto alto ai servizi di e-commerce (7,9 su 10), indicando come principali fattori innovativi la "comunicazione in tempo reale" (36%) e la "velocità del servizio" (33%), preferite alla "comodità del servizio" e alla "facilità di reso" (indicato più dalle donne). Un dato che mostra come le compagnie assicurative abbiano intrapreso la direzione corretta, con la "comunicazione" giudicata molto positiva dal 53% del campione (voto oltre il 7), anche grazie all'utilizzo dei canali social, e la velocità di risposta dal 55% (voto oltre il 6).



ARTICOLI CORRELATI

Latest News Headlines
Benvenuti sul sito Italia Assicurazioni
La giornalista Alessia Argentieri vi presenta il nuovo sito Italia Assicurazioni
I più letti...