Iscriviti alla newsletter
Seguici su Twitter
Privacy and cookies
 
Mercoledì 21 Novembre 2018

Ultim’ora

La ricchezza mondiale cresce, ma si sposta verso Oriente

di la redazione
23/08/2016

L'Ania, nel suo Panorama Assicurativo, descrive le interessanti osservazioni emerse dal World Wealth Report 2016 pubblicato dalla società di consulenza Capgemini.

Si tratta della ventesima edizione del Report annuale sugli High Net Worth Individual, ossia le persone che detengono una ricchezza superiore a 1 milione di dollari, escluse le residenze primarie e il valore dei beni durevoli di consumo.

Nel 2015 il valore globale della ricchezza detenuta dagli HNWI ha superato i 58.000 miliardi, avvicinandosi al valore soglia di 100.000 miliardi, che Capgemini prevede sia raggiunto, agli attuali tassi di crescita, nel 2025. Ma è interessante notare come per la prima volta la regione Asia-Pacifico ha superato il Nord-America in termini di ricchezza complessiva (17.400 miliardi, contro 16.600 miliardi del Nord America).

A livello globale, la popolazione HNWI è cresciuta del 4,5% e la ricchezza posseduta del 4,0%; nell’area Asia-Pacifico la crescita degli HNWI è stata del 9,4% e quella della ricchezza del 9,9%. Inferiori alla performance dei Paesi asiatici sono quelle del Nord-America, dove gli HNWI sono cresciuti solo del 2,0%, e dell’Europa, in aumento del 4,8%.

I quattro Paesi con la popolazione HNWI più numerosa sono gli Stati Uniti, la Cina, il Giappone e la Germania che, insieme, rappresentano il 61,2% degli HNWI complessivi.

Per quanto riguarda gli ultra-HNWI, ossia coloro che possiedono più di 30 milioni di asset disponibili, il loro numero è aumentato del 4,2%, al di sotto del tasso di crescita medio nel periodo del 2010-2014 (+7,9%), evidenziando una tendenza meno forte verso la diseguaglianza della distribuzione.

Nella piramide della distribuzione della ricchezza, risulta che il 90% dei 15 milioni di HNWI a livello mondiale possiede tra un milione e cinque milioni di dollari, il 9,1% tra cinque milioni e trenta milioni e, infine, lo 0,9% una ricchezza superiore a trenta milioni.

Il Report analizza anche, attraverso un questionario rivolto a un campione di HNWI, l’atteggiamento nei confronti dell’industria del risparmio gestito.
Emerge che la fiducia nei confronti dei wealth manager cresce rispetto alle precedenti rilevazioni, anche se solo un terzo della ricchezza è affidato a una gestione professionale.



ARTICOLI CORRELATI

Latest News Headlines
Benvenuti sul sito Italia Assicurazioni
La giornalista Alessia Argentieri vi presenta il nuovo sito Italia Assicurazioni
I più letti...