Iscriviti alla newsletter
Seguici su Twitter
Privacy and cookies
 
Lunedì 21 Agosto 2017

Ultim’ora

La diffusione delle polizze danni in Italia

di la redazione
19/05/2017

L’Ania ha pubblicato nel proprio Ania Trends di maggio una interessante analisi sulle coperture assicurative in possesso delle famiglie italiane, con particolare riferimento alle coperture danni.

Lo studio si basa sulla indagine della Banca d’Italia sui Bilanci delle famiglie italiane. Con riferimento a dati 2014 risulta che il 20,1% delle famiglie oggetto del campione ha acquistato una polizza danni non auto. In particolare, l’11,2% ha acquistato almeno una polizza per mezzi di trasporto, il 17,1% almeno una per la casa, il 5,3% per la famiglia. In termini di età del capofamiglia, la diffusione di polizze danni risulta distribuita maggiormente tra i 35 e i 54 anni e con una prevalenza per gli acquisti di polizze per la casa.

Risulta invece distribuita in modo direttamente proporzionale al grado di istruzione. In termini di variabili legate alla professione del capofamiglia, il ricorso alle polizze danni risulta maggiormente diffuso per lavoratori indipendenti, seguito da lavoratori dipendenti e da lavoratori in condizione non professionale.

Anche il legame tra possesso di polizze danni e quintile di reddito di appartenenza risulta crescente al crescere del reddito. I risultati dell’indagine mostrano inoltre, all’aumentare del reddito, una maggior propensione all’acquisto di polizze per la casa piuttosto che per i trasporti e ancor meno per la famiglia.

Quanto alla collocazione geografica, la distribuzione di polizze danni è maggiormente distribuita nei piccoli comuni (fino a 20.000 abitanti) e decrescente al crescere del numero di abitanti. È inoltre maggiore nel Nord Italia (34,8%), seguito dall’Italia centrale (14,1%) e dal Sud e Isole (2,5%).



ARTICOLI CORRELATI

Latest News Headlines
Benvenuti sul sito Italia Assicurazioni
La giornalista Alessia Argentieri vi presenta il nuovo sito Italia Assicurazioni
I più letti...