Iscriviti alla newsletter
Seguici su Twitter
Privacy and cookies
 
Mercoledì 21 Novembre 2018

Ultim’ora

Aumentano le start up innovative in Italia

di la redazione
21/10/2016

Secondo i dati periodici del Ministero dello Sviluppo economico, a giugno 2016 il numero di startup innovative iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese, ai sensi del decreto-legge 179/2012, è pari a 5.943, in aumento di 504 unità rispetto alla fine di marzo dello scorso anno (+9,27%, mentre il complesso delle società di capitali nello stesso periodo è cresciuto dell’1,16%).

Le startup rappresentano lo 0,38% del milione e mezzo di società di capitali italiane (a fine marzo l’incidenza era pari allo 0,35%). Il capitale sociale delle startup è pari complessivamente a 328,4 milioni di euro, che corrisponde in media a 55 mila euro a impresa (il capitale medio è caratterizzato da un aumento rispetto al trimestre precedente pari all’8,3%).

Andando ad una disamina di tipo settoriale circa il 71,3% delle startup innovative fornisce servizi alle imprese (in particolare, prevalgono produzione software e consulenza informatica, 30%; attività di R&S, 14,8%; attività dei servizi d’informazione, 8,2%), il 18,9% opera nei settori dell’industria in senso stretto (su tutti: fabbricazione di computer e prodotti elettronici e ottici, 3,7%; fabbricazione di macchinari, 3,4%; fabbricazione di apparecchiature elettriche, 2,1%); il 4,4% delle startup opera nel commercio.

Il peso delle nuove imprese innovative sulle società di capitali del comparto è poi più elevato della media (che è pari, come detto, allo 0,38%) nei servizi alle imprese (1,16%) e nell’industria in senso stretto (0,49%). In particolare, si evidenzia che il 24% delle società di capitali che operano nelle attività di R&S sono startup innovative; rilevante è anche la quota di neo-imprese innovative fra le società dei servizi di produzione di software (7,1%).

Le startup con una compagine societaria a prevalenza femminile sono 813, il 13,7% del totale delle startup innovative, contro un rapporto del 16,8% se si prendono in esame le società di capitali a prevalenza femminile sul totale delle società di capitali. Le società in cui almeno una donna è presente nella compagine societaria sono 2.634 (44,3% del totale startup, quota inferiore a quella delle società di capitali con presenza femminile, 49,8%).

Le startup poi a prevalenza giovanile (under 35) sono 1.323, il 22,3% del totale, una quota pari a più di tre volte rispetto a quella delle società di capitali con prevalenza giovanile (6,7%). Le società in cui almeno un giovane è presente nella compagine societaria sono 2.290 (38,5% del totale startup, contro un rapporto del 13,2% se si considerano le società di capitali con presenza giovanile).

Sotto il profilo territoriale in valore assoluto la Lombardia è la regione che ospita il numero maggiore di startup innovative: 1.285, pari al 21,6% del totale. Seguono l’Emilia-Romagna con 703 (11,8%), il Lazio 601 (10,1%), il Veneto 450 (7,6%) e il Piemonte 387 (6,5%). In coda alla classifica, la Basilicata con 46, il Molise con 21 e la Valle d’Aosta con 11 startup. Il Trentino-Alto Adige è la regione con la più elevata incidenza di startup in rapporto alle società di capitali con 100 startup ogni 10 mila società di capitali. Seguono le Marche con 73, l’Emilia-Romagna con 63 e il Friuli Venezia Giulia con 62.



ARTICOLI CORRELATI

Latest News Headlines
Benvenuti sul sito Italia Assicurazioni
La giornalista Alessia Argentieri vi presenta il nuovo sito Italia Assicurazioni
I più letti...