Iscriviti alla newsletter
Seguici su Twitter
Privacy and cookies
 
Martedì 13 Novembre 2018

Ultim’ora

Ania: produzione vita in calo tocca ammontare più basso da inizio anno

di la redazione
16/09/2016

La nuova produzione di polizze vita individuali raccolta in Italia dalle imprese italiane e dalle rappresentanze di imprese extra-U.E., comprensiva dei premi unici aggiuntivi, nel mese di luglio è stata pari a € 6,5 miliardi, l’ammontare più basso da inizio anno, in diminuzione del 19,6% rispetto allo stesso mese del 2015, con una contrazione in aumento rispetto a quella registrata nei due mesi precedenti. E’ quanto emerge dalle statistiche pubblicate dall’Ania.

Da gennaio i nuovi premi vita emessi hanno raggiunto € 54,3 miliardi, l’11,4% in meno rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Viene ancora evidenziato come il 38% delle imprese del campione preso in considerazione, rappresentative del 37% del mercato in termini di premi, ha registrato da inizio anno una raccolta superiore a quella dell’analogo periodo del 2015 e che il 44% delle imprese (per una quota premi pari al 45%) ha ottenuto un risultato migliore rispetto alla variazione media registrata da tutte le imprese italiane ed extra-U.E. (-11,4%).

Andando alla tipologia di polizze i nuovi premi di ramo I afferenti a polizze individuali sono stati pari a € 4,6 miliardi (oltre il 70% dell’intera nuova produzione vita), in diminuzione del 14,2% rispetto allo stesso mese del 2015, la più alta contrazione registrata da inizio anno; si conferma dunque, anche per questo mese, il progressivo calo della raccolta di nuovi premi per le polizze di ramo I, iniziato dal mese di febbraio scorso.

Da gennaio la nuova produzione di ramo I ha raggiunto un ammontare pari a € 40,8 miliardi, con un aumento che si riduce al 3,5% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Nel mese di luglio poi le nuove polizze di ramo V sono state pari a € 104 mln (il 2% dell’intera nuova produzione), l’ammontare più basso da inizio anno, registrando, dopo le variazioni positive dei due mesi precedenti, un calo del 26,1% rispetto allo stesso mese del 2015; da inizio anno la contrazione del ramo raggiunge il 32,5% rispetto all’analogo periodo del 2015, per un volume di nuovi affari di € 1,1 miliardi.

La restante quota della nuova produzione vita (il 27%) ha riguardato il ramo III (esclusivamente nella forma unit-linked) che nel mese di luglio, con una raccolta di nuovi premi pari a € 1,7 miliardi, registra ancora un ammontare in diminuzione (-30,9%) rispetto allo stesso mese del 2015; da gennaio il volume di nuova produzione è stato pari a € 12,3 miliardi, in calo del 38,8% rispetto all’analogo periodo del 2015.



ARTICOLI CORRELATI

Latest News Headlines
Benvenuti sul sito Italia Assicurazioni
La giornalista Alessia Argentieri vi presenta il nuovo sito Italia Assicurazioni
I più letti...