Iscriviti alla newsletter
Seguici su Twitter
Privacy and cookies
 
Lunedì 24 Luglio 2017

Ultim’ora

Ania, produzione vita di dicembre

di la redazione
21/02/2017

Nel mese di dicembre la nuova produzione di polizze vita individuali raccolta in Italia dalle imprese italiane e dalle rappresentanze di imprese extra-U.E., comprensiva dei premi unici aggiuntivi, è stata pari a € 6,3 mld, pressoché costante rispetto al mese precedente ma in diminuzione del 17,6% rispetto allo stesso mese del 2015.

Nell’intero anno 2016 i nuovi premi vita emessi hanno raggiunto € 84,2 mld, il 12,9% in meno rispetto all’anno precedente. Si evidenzia, inoltre, che il 29% delle imprese del campione statisticato, rappresentative del 25% del mercato in termini di premi, ha registrato da inizio anno una raccolta superiore a quella dell’analogo periodo del 2015 e che il 46% delle imprese (per una quota premi pari al 43%) ha ottenuto un risultato migliore rispetto alla variazione media registrata da tutte le imprese italiane ed extra-U.E. (-12,9%).

Considerando anche i nuovi premi vita del campione delle imprese U.E., pari a € 1,2 mld, in diminuzione del 25,7% rispetto al mese di dicembre 2015, i nuovi affari vita complessivi nel mese sono stati pari a € 7,5 mld (-19,0% rispetto allo stesso mese del 2015), mentre da inizio anno hanno raggiunto € 101,6 mld, l’11,5% in meno rispetto al 2015.

Relativamente alle imprese italiane ed extra U.E., nel mese di dicembre i nuovi premi di ramo I afferenti a polizze individuali sono stati pari a € 4,0 mld (il 65% dell’intera nuova produzione vita), in diminuzione del 22,5% rispetto allo stesso mese del 2015 (la contrazione più alta dell’anno).

Nell’intero 2016 la nuova produzione di ramo I ha raggiunto un ammontare pari a € 61,3 mld (il 73% del new business complessivo), registrando un calo del 4,5% rispetto al 2015, quando la variazione annua era stata pressoché la stessa.

Nel mese di dicembre le nuove polizze di ramo V sono state pari a € 223 mln (il 4% dell’intera nuova produzione), in contrazione dell’8,0% rispetto allo stesso mese del 2015, mentre nell’intero anno la diminuzione del ramo si è attestata a -25,7%, per un volume di nuovi affari di € 1,7 mld.

La restante quota della nuova produzione vita ha riguardato il ramo III (il 31%), esclusivamente nella forma unit-linked, che nel mese di dicembre, con una raccolta di nuovi premi pari a € 2,0 mld, registra ancora un calo (-6,1%) rispetto allo stesso mese del 2015, seppur inferiore rispetto al mese precedente; nel 2016 il volume di nuova produzione ha raggiunto € 21,0 mld, chiudendo l’esercizio con un’incidenza del 25% e una riduzione del 30,0% rispetto al 2015.

I contributi relativi a nuove adesioni individuali a forme previdenziali sono stati pari a € 323 mln, l’ammontare mensile più alto registrato nel 2016, in aumento dell’1,4% rispetto allo stesso mese del 2015, raggiungendo da inizio anno un importo pari a € 1,5 mld, il 10,7% in più rispetto al 2015.

Nel mese di dicembre i nuovi premi attinenti a forme di puro rischio sono stati pari a € 62 mln, importo in aumento di oltre il 30% rispetto all’analogo mese del 2015, mentre in tutto il 2016 l’ammontare raggiunto è stato di € 669 mln, consolidando un incremento del 39,1% rispetto all’anno precedente; il 28% di questo ammontare, per un importo pari a € 190 mln, è costituito da coperture commercializzate in modalità stand-alone (non connesse a mutui o credito al consumo).

In aumento del 15,9% rispetto a quanto raccolto nell’analogo periodo del 2015. Nel 2016 il numero totale delle nuove polizze/adesioni è stato complessivamente pari a 3,8 mln, in calo del 6,5% rispetto al 2015



ARTICOLI CORRELATI

Latest News Headlines
Benvenuti sul sito Italia Assicurazioni
La giornalista Alessia Argentieri vi presenta il nuovo sito Italia Assicurazioni
I più letti...